Apocrifo doppio cerchio

15 €
16/09/2018
Salva nei preferiti Preferito
DETTAGLI
Prezzo: 15 €
Inserzionista:  Privato
Tipo di annuncio:  Vendo
Annuncio per:  Libri
Comune: Tolentino
DESCRIZIONE
Articolo nuovo - libro nuovo, non usato.
Parliamo di:
titolo: Apocrifo doppio cerchio.
Genere: romanzo, narrativa poetico esistenziale.
__ che cosa significa questo titolo..
Apocrifo: sta ad indicare qualcosa di nascosto all’interno dell’opera.
Un certo mistero che vaga nei sogni e nella realtà di Egle, la protagonista.
Doppio cerchio: rappresenta un certo vissuto e la realtà di Egle, circa un periodo di tempo, due anni, dove in mezzo a cambiamenti e trasformazioni, inizia a vedere la realtà attraverso altre prospettive. Alle prese con il suo viaggio: tra sogno e realtà.
__ Che cos’è: Apocrifo doppio cerchio?
E’ tante cose.
E’ anche la storia di una crisi esistenziale.
Storia di una guerra,
Egle, la protagonista del romanzo,
alle prese con il male.
La storia di un essere vivente,
divenuto guerriero per necessità,
per far sopravvivere se stesso e la sua vita.
Che l’esterno mondo, sembra, non accettare;
vuole cambiare Egle o sopprimere la sua identità.
Peace and respect,
pace e rispetto, vorrebbe Egle nel mondo,
e nel suo mondo.
Freedom.
Che un giorno tutti siano veramente liberi,
è anch’esso il suo sogno.
E’ il suo più alto desiderio e sogno
Che tutti possano dire, un giorno:
io ora sono veramente libero.
__ Egle che cosa era andata a fare a Firenze?
L’asceta.
Era in ricerca ascetica.
Era andata a fare una ricerca ascetica.
__ Cosa successe ad Egle?
Egle ferita nella creatività, che gli volevano distruggere. Tutto il teatrino di soggetti commedianti, tutti di accordo, nelle loro proprie consapevoli o inconsapevoli ed incessanti guerre.
Ora.. io spero che voi: mi rivolgo ai soggetti innocenti non colpevoli, spero che voi possiate davvero non perdere mai quella parte di creatività vitale, che vi è nella vita.
Fattore esistenziale, che ci rende a tutti speciali ed unici.
Io per quello che posso, mi limito umilmente, a promuovere la vostra creatività: Amici nel mondo. Firmato: l’autore cosmopolita: paola insui.
Comunicato stampa. E’ uscito in pubblicazione il libro di narrativa:
Apocrifo doppio cerchio.
Opera letteraria, dove racconta la ricerca di Egle, ricerca di libertà e di elevazione, verso un perfezionamento umano.
Paola ines antonucci, in arte paola insui: Annuncia nel mese di novembre 2017: l’uscita del suo libro Apocrifo doppio cerchio.
Scrive l’autrice, in Apocrifo doppio cerchio: “Processo di crescita d’identità spirituale dagli aspetti globali”. Discernimenti, nuove consapevolezze, verso lucide e chiare scelte e decisioni, vitali ed esistenziali.
Che cosa sognava Egle: ..?.
Sognava la perfezione globale, nell’equilibrio costante.
Una vita perfetta, nell’etica e nella morale. Ineccepibile nell’agire e nel pensare. Entro percorsi di perfezionamento, la perfezione dell’essere che cercava, ricercava, ed incline a ciò sottostava.
La perfezione dell’essere, ed un pianeta terra, perfetto, nella perfezione della pace e del rispetto, voleva sognava ed in ciò credeva.
Afferma l’autrice: ho scritto il mio libro perché: __ ciò che il lettore imparerà dal mio libro e perché questo libro può essere importante o di aiuto? Ho scritto questa storia, la storia di Egle, prendendo spunti in parte dalle mie sperimentazioni, vivendo la mia realtà. Ed il filo conduttore è in parte una anelata libertà, libertà che poi diventa per la protagonista del mio libro, un valore un punto cardine e obbiettivo primordiale. Sempre alla ricerca di nuovi sradicamenti da ciò che non accetta, sempre nuovi atti azioni e sperimentazioni, messe in atto rese vivide manifestazioni, di una amata e sempre ricercata libertà. Breve nota biografica dell’autore artista: paola ines antonucci. (Mendoza, Argentina, 18/04/1979) Paola Inés Antonucci, nome d’arte: Paola Insui, dal sentire sinceramente cosmopolita, cittadina del mondo. Abita in Italia dal 1990. Si è diplomata in Dirigente di comunità, indirizzo psicopedagogico, nell’anno 2005. Iscrittasi a Scienze della comunicazione nel 2009, frequenta la facoltà due settimane circa. Poi nel 2011 si iscrive all’Accademia di belle arti, e frequenta tre mesi circa. Pubblica dei componimenti poetici assieme ad altri autori, per l’editrice ‘pagine’ : rispettivamente in ‘viaggi di versi’ n°87 edito nel 2013, e in ‘riflessi’ n°125 edito nel 2015. Dall’anno 2007 in poi, ha partecipato a diversi concorsi e mostre collettive di pittura. Ed ha pubblicato su delle riviste d’arte, alcune opere di pittura, relative alla sua produzione espressiva di dipinti d’arte. L’opera ‘Etica Esistenza’, è il suo terzo e quarto libro prodotti e realizzati, che verranno pubblicati tra il 2017/2018. Pubblicherà il suo primo romanzo “noiose confessioni: dell’essere cementato grigio topo”, nella primavera del 2018. La sua seconda opera letteraria dal titolo: “Apocrifo doppio cerchio” è stato pubblicato a novembre 2017. Nel tempo libero coltiva vari interessi, la pittura, la scrittura, e il canto. La sua formazione artistico-culturale è da autodidatta: esercita l’arte del comunicare attraverso lo scrivere e il dipingere in stile libero.

Paola insui and communications
present:
libro – book:
Apocrifo doppio cerchio.
Reperibile on – line dal mese di novembre 2017.
Piccolo sunto del contenuto dell’opera:
Verità e confusioni di Egle, la protagonista del romanzo poetico esistenziale.
“Il suo viaggio verso la libertà”. Viaggio mai concluso.
In realtà, Egle, era sempre stata una sognatrice, in viaggio verso la libertà.
Ebbe lunghe riflessioni, sul fatto: nei contesti, in cui viveva, non era felice, non era libera.
Nuovi e diversi percorsi di crescita, si evidenziavano davanti a lei, percorsi complessi e di ampio respiro.
Per una necessità di “distacco, indipendenza e solitudine”, si muoveva. Erano le sue volontà e forze motrici.
Egle: all’età di 21 anni, cambiava vita.
Fedele alla sua luce interna, viaggiava, attraversando l’oceano interiore da infiniti significati, ed il mare esteriore a sé, non sempre calmo e quieto.
Tempeste e vortici di un animo irrequieto ma sensato e saggio.
Egle: scelse il suo risorgimento per l’indipendenza, in unità benefica volte ai valori universali, da vivere e far risorgere. Nella sua vocazione: fedele a se stessa, fedele e leale a Dio.
Una vita, da far evolvere, nei cambiamenti, miglioramenti in dei sempre nuovi apprendimenti.
Perfezionamenti dell’anima.
“Percorso ascetico”, entro profondi disincanti, e la vita nella sua forma più alta e più profonda, difese nel modo più fermo e più elevato. Intransigente ed ineccepibile vita e volontà: erano la sua bussola.
“Processo di crescita d’identità spirituale dagli aspetti globali”.
Discernimenti, nuove consapevolezze, verso lucide e chiare scelte e decisioni, vitali ed esistenziali.
Che cosa sognava Egle: ..?.
Sognava la perfezione globale, nell’equilibrio costante.
Una vita perfetta, nell’etica e nella morale. Ineccepibile nell’agire e nel pensare. Entro percorsi di perfezionamento, la perfezione dell’essere che cercava, ricercava, ed incline a ciò sottostava.
La perfezione dell’essere, ed un pianeta terra, perfetto, nella perfezione della pace e del rispetto, voleva sognava ed in ciò credeva.
Egle, se perse, in parte: sogni, gioie, felicità e la pace, era anche perché il mondo non andava bene, per certi versi. E, neanche lei, andava bene, in certa misura.
Viaggio verso la libertà, viaggio santo, viaggio di crescita “dell’identità e dignità spirituale, dagli aspetti globali”.
Egle, avrebbe voluto, innanzitutto che, nella sua vita, ci fosse: pace, rispetto, educazione, serietà e neutralità, vere ed autentiche.
Concesse, per intercessione e grazia di Dio unico creatore dell’universo pace autentica ed assoluta.
Per un destino individuale, quanto collettivo e comunitario: perfetto, nella giustizia e nella pace.
Perfetto nei valori universali, condivisibili umanamente accettabili, e civilmente umani.
Che ci fosse finalmente nella sua vita, e nel mondo, che ci fosse finalmente la fine definitiva di ogni ingiustizia, di ogni male. Libertà profonda ed autentica, da ogni fattore nocivo e negativo. Pace e rispetto per sé, e per il mondo pianeta terra cielo stella arcobaleno.
Per certi versi: sconclusionato ed inconcludente, è il mio libro. Che altro non vuole che sprigionare dal ‘lettore’: un desiderio vivido e spontaneo, di una ricercata ed anelata, libertà e creatività.
RISPONDI
RISPONDI

Annunci gratuiti a Macerata